Spazio Sociale Libera - Libera Officina

agg: 23 Marzo 2015, libera@libera-unidea.org, via Tirassegno 7 Modena.
assemblea: martedì 24 marzo ore 21

Unione Sindacale
Italiana Sez. di Modena.



Prossime Iniziative.
-Martedì 17-24-31 marzo, ore 18-20, Mercatino RossoNero.

-Sabato 28 marzo-
Ore 21 Concerti HC, Anarcholocaust in ricordo del 7 aprile 1920..

Autogestisci con noi, Partecipa all'assemblea aperta del martedì, Diffondi le iniziative, Contribuisci al Mercatino RossoNero,
Essici alle serate.



____________________________________________

Solidarietà ai denunciati,
Rilanciamo le lotte,
per gli spazi sociali utogestiti.
D'ora in poi saremo aperti tutti i venerdì fino al raggiungimento dell'obiettivo dei 4.400 euro.
Chi fosse disponibile a darci una mano al bar, all'ingresso, nelle aperture e nelle chiusure è lo/la strabenvenuta.

Comitato di Solidarietà Contro la Repressione
-Sottoscrizioni
-Nadia 70 -Salvio 5 -Tusbo 10 -Colbo 50 -Kenz 20 -Daniela 50 -Sylvie 5 -Libera 67 -Sara 50 -Baldo 20 -Matteo B. 20 -Mosh 76 -Francesco P. 20 -Collettivo Stella Nera 50 -Fabio B. 300 -Fra R. 30 -Lia 100 -Fra B. 70
-Max 10 -Sandro 14 -Mario 10 -Monica 50 -Michele 20 -Ivan 100 -Rosikino 20 -Riki 20 -Gruppi del 7 Dicembre 35
-Gruppi del 12 Dicembre 40 -Goz 50 -Eleonora 50 -Samuele B. 50
-TOTALE SOTTOCRIZIONI 1.482

Iniziative a Libera
-Cena 19 Sett. (1) 250 -Concerto Venerdì 3 Ott. (2) 208
-Concerto Venerdì 10 Ott. (3) 186 -Cena 17 Ott. (4) 180
-Raccolti per Processo Stella Nera 1.508
-Concerto Venerdì 24 Ott. (5) 259
-Ingr. Sabato 25 Ott. (6) 40 -Dom. Dj 26 Ott. (7) 75
-Libera Dj 31 Ott. (8) 175 -Concerto Ven. 7 Nov. (9) 133
-Cena 14 Nov. (10) 192 -Cena 21 Nov. (11) 210
-Serata 28 Nov. (12) 180 -Serata 7 Dic. (13) 256
-Serata 12 Dic. (14) 140 -Pom. 14 Dic. (15) 90
-Serata 27 Dic. PPB (16) 1.311 -Serata 31 Dic. (17) 362
-Serata Libera 5 Gennaio M. Borghi (18) 1.350
-Totale 8.587

7 APRILE 2015


Clicca sulle foto per vedere
la Storia del 7 Aprile

3 giornate in ricordo dell'Eccidio:
-Sabato 4 Piazza Matteotti, Teatro, Interventi.
-Domenica 5 a Libera Matteo Borghi.
-Martedì 7 Piazza Grande, fiori alla Lapide, Canti e Brindisi.

Iniziammo nel 2005 a ricordare e a ricostruire gli accadimenti che portarono all'Eccidio di Piazza Grande del 1920.

Quest'anno sarà l'undicesima volta che continuativamente teniamo vivo il legame con quegli anni in cui l'USI a Modena aveva migliaia di attivisti.

Per noi il 7 aprile 1920, ed il furto delle mitragliatrici che ne seguì, rappresentarono l'inizio dell'antifascismo antiautoritario in questa provincia, che continuò con gli Arditi del Popolo.

Anche le condizioni del lavoro in quegli anni erano segnate dalla precarietà e dalla povertà, fenomeno a cui stiamo assistendo anche oggi.

I compagni e le compagne di allora trovarono nella solidarietà e nel mutuo appoggio una forte risposta a quelle condizioni e solo il regime fascista finanziato dagli industriali e dagli agrari riuscì a piegarli.

Quella del 7 aprile 1920 è la nostra storia e non lasceremo ad altri il compito di ricordarla snaturandola dal valore rivoluzionario e sociale che esprimeva. Anche quest'anno quindi invitiamo tutti i lavoratori e le lavoratrici, i disoccupati, i precari, i ribelli, gli ultimi ad aggregarsi e a partecipare all'iniziativa che terremo in Piazza Grande martedì 7 aprile 2015.
_______________

7 aprile 1920 - 7 aprile 2010
“se i morti potessero parlare“…l’Eccidio di Piazza Grande

Oggi, 7 aprile 2010, siamo qui per ricordare l’ eccidio che 90 anni fa accadde in questa piazza.
L’anno 1920 ricordiamo fu caratterizzato dal cosiddetto Biennio rosso ovvero quel periodo del nostro paese in cui centinaia di lavoratori presero in mano una parte importante della loro vita, scioperando, occupando e autogestendo le fabbriche.
Anche qui nelle nostra città, in un clima di forti tensioni sociali, 15.000 lavoratori scesero in questa piazza per protestare contro le ingiustizie del governo, il carovita e la violenza dei carabinieri. Piazza Grande fu circondata dalle guardie e il gesto di un’ operaia che sventolò una bandiera che recava la scritta “Giù le armi” fece scatenare la violenza dei carabinieri che uccisero 5 lavoratori ferendone altri 15.
Le istituzioni locali e i partiti di Modena non si sono mai degnati di ricordare questo avvenimento, probabilmente troppo fuori dai loro interessi, forse perché erano semplici lavoratori, forse perché non appartenenti a nessun partito.
Noi, come anarchici, libertari ma anche come lavoratori, sindacalisti, disoccupati e studenti, ricordiamo questa parte importante della storia di Modena, ci riconosciamo in quelle lotte che furono allora represse nel sangue, e grazie all’aiuto di fonti storiche ufficiali abbiamo ripercorso la storia scoprendo le radici libertarie e anarchiche di questa città.
Proprio perché sappiamo in che modo sono stati conquistati certi diritti di cui ancora oggi godiamo, non vogliamo assolutamente dimenticare chi perse la vita in nome della libertà e di un mondo migliore.
Ancora oggi lottiamo affinchè non ci vengano tolti questi diritti, sempre più precari; sono passati tanti anni ma la repressione e la criminalizzazione delle lotte sociali è sempre la stessa e la polizia l’abbiamo vista sparare ancora sulla folla che protesta.
Per noi oggi è un momento politico importante e ogni anno portiamo una lapide di marmo costruita e scolpita dai compagni di Carrara, dei fiori e dei canti di lotta per non dimenticare i lavoratori uccisi e per sottolineare che nonostante siano passati 90anni le lotte contro l’ingiustizia dei padroni e dei governi continuano, in nome di una miglior qualità della vita, della solidarietà tra gli individui e per l’eguaglianza delle classi sociali.

Per la rivoluzione e la giustizia sociale!
Collettivo anarchico Gli Agitati - Spazio sociale Libera
Unione Sindacale Italiana sezione di Modena

__________________

Continua la Raccolta di firme per installare la Lapide in ricordo dell'Eccidio del 7 aprile 1920 in Piazza Grande e per la restituzione della sede storica dell'USI Modena.
Siamo a 364 per la prima e 301 per la seconda.

-Lapide sull'Eccidio del 7 aprile in Piazza Grande.
-Restituzione sede storica dell'USI.
Tra la fine dell'800 e l'avvento del fascismo la componente anarchica e anarcosindacalista della società modenese era imponente.
Su di una popolazione provinciale di 250.000 abitanti la Camera del lavoro USI, anarcosindacalista, contava 17.000 aderenti.
Tante le iniziative ed i giornali fino ad arrivare all'Eccidio del 7 aprile, il furto delle mitragliatrici e gli scontri armati contro i fascisti.
Nulla a Modena ricorda questa storia gloriosa mentre esistono vie intitolate a brigate fasciste, come Monte Kosica, o lapidi a colonialisti fascisti come quella in Piazza Matteotti a Ciro Nasi.
La lapide sul 7 aprile oltre a ricordare un orribile eccidio avvenuto nella piazza principale è il legame rossonero con la storia del nostro passato.

Agli inizi del 1900 la Lega di Muratori acquistò la sede di Via S. Agata al civico 14, dopo la fondazione dell'USI nel novembre 2012 la Lega Muratori aderisce all'Unione e la sede di Via S. Agata diventa la sede camerale ospitando anche i vari gruppi anarchici della città.
Dal giornale “Sempre” stampato in esilio si apprende che la sede è stata
conquistata dai fascisti nel 1923.
Dal 1945 nessuno ha più richiesto la restituzione della sede. Noi abbiamo ricostituito la sezione USI Modena nel 2005 ed è giunta l'ora di tornare in possesso di cio' che era nostro.
_______________________

E' uscita la Compilation per
il Centenario dell'USI.

E' uscito il numero 7
de "La Locomotiva",
bimetrale anarchico
modenese, clicca opra
per scaricarlo.



E' Uscito il numero 3 di
"Libera Autogestione"
lo puoi trovare alla Libera Officina.


8 agosto 2008 tutto
sullo sgombero di Libera-
La Libera Officina è in via del Tirassegno 7.
E' la continuazione dell'eperienza dello Spazio Sociale Autogestito
Anarchico Libera.
Libera è stata sgomberata l'8 agosto 2008, la prossima udienza relativa al processo per lo sgombero è prevista per giovedì 21 maggio 2015, ore 13.


Foto
= 29-30-1 maggio Festa chiusura
= 7 aprile 2011 Piazza Grande
= 2 aprile 2011 Piazza Matteotti
= Sassuolo Antifa 26-2-2011
= I Valsusini a Libera 12-2-2011
= Corteo 31 Dicembre 2010
= Avevo 20, 30 anni fa
= Inaugura la Libera Officina
= Foto e Manifesti 1° Maggio
= 2 Presidi per Joy
= 7 aprile Eccidio+Corteo Alcool
= 2-3-4 Aprile 2010 Benefit
= Presidio contro Casa Pound
= Corteo 31 dicembre 2009
= 14 Nov. Serata ex Caseificio
= 7 Nov. inaug. Biblio Carpi
= 31 ott. 2009 ex Caseificio.
= Novi per Ferrer 13 ott. 2009.
= Azione 6 giu. 2009 Marzaglia

= La Carognata
= 3 gg di Libera Ex Caseificio
= Foto dai vostri siti
= Immagini di Libera all'inizio

Comunicati
°Torneo Antifa Renzo Cavani
°L'importanza di esere in piazza questo 7 Aprile.
°Sgombero Stella Nera
°E tu voti ancora?
°Occupazione Stella Nera.
°Abbiamo Perso.
°Fermare Sitta.
°Ma di quale legalità si parla?
°Libera Officina.
°Campagna Astensionista 2010
°Contrastiamo casa pound
°Autogestionecome antidoto
°CORTEO 31dic. 2009
°Mazziati, Sgomberati e Denunciati.

Video
°Aiuti ai terremotati 2012
°A las Barricadas
°Fiera dell'Autogestione e Autoproduzione Parte 1 e 2
°Sacco e Vanzetti
°De Andrè
°Epicentro Solidale
°Errico Malatesta
°Libera, il ricordo dell'ovvio.


A Band canzoni di lotta per la rivoluzione sociale.
Foto del concerto a Lugano

A Band: "Sono di Modena"
musica testo



Biblioteca UNIDEA,

Percorso
Antimilitarismo
Autoproduzioni
Dopo 10 mesi dallo sgombero di Libera abbiamo occupato l'ex caseificio.
Tutto sull'Ex
Caseificio Occupato.

<iframe src="http://player.vimeo.com/video/43755128" width="500" height="281" frameborder="0" webkitAllowFullScreen mozallowfullscreen allowFullScreen></iframe> <p><a href="http://vimeo.com/43755128">Aiuti autogestiti. Dalla Libera Officina a San Giovanni di Concordia.</a> from <a href="http://vimeo.com/user5804979">Black_Cat</a> on <a href="http://vimeo.com">Vimeo</a>.</p>