Unione Sindacale
Italiana Sez. di Modena.


Spazio Sociale Libera - Libera Officina
--- agg: 25 novembre 2014, libera@libera-unidea.org, via del Tirassegno 7 Modena.
martedì 25 novembre ore 21 assemblea Libera Officina


Abbiamo caricato 4 brani della A Band su Youtube, in
più c'è anche la pagina Facebook.

E' Uscito il numero 3 di
"Libera Autogestione"
lo puoi trovare alla Libera Officina.


Programma Libera Officina.
Novembre
-tutti i martedì ore 18 MercaBio, ore 21 Assemblea

-Venerdì 28 Benefit Contro la repressione
-Sabato 29 ore 16 Congresso USI Modena
-Sabato 29 ore 22 Concerto Spaghetti Samba con la grande orchestra ROSIKINO di bologna, Benefit USI
-Domenica 30 ore 16 Congreso USI Modena

Dicembre
-tutti i martedì ore 18 MercaBio, ore 21 Assemblea

-Venerdì 5
Concerti Benefit
-Domenica 07
ore 18 Concerti Benefit
Contro la repressione
-Sabato 13 ore 22 serata Reggae
-Sabato 20 ore 23 Matteo Borghi Dj
-Sabato 27 ore 22 Paolino Paperino Band Benefit Denunciati
-Martedì 31 Concerti

Gennaio
-tutti i martedì ore 18 MercaBio, ore 21 Assemblea
-Lunedì 5 Matteo Borghi Dj
Benefit Denunciati
-Sabato 10 ore 22 serata Reggae
-Sabato 17 ore 23 Matteo Borghi Dj
-Sabato 24 ore 22 Concerti HC
-Venerdì 30-Sabato 31-
Domenica 1 3gg USI Mo
____________________________________

Grande successo di Libera A palla
ai Mondiali Antirazzisti, grande
divertimento, tanta birra e alè alè.




E' uscita la Compilation per
il Centenario dell'USI.


Comunicati
°Torneo Antifa Renzo Cavani
°L'importanza di esere in piazza questo 7 Aprile.
°Sgombero Stella Nera
°E tu voti ancora?
°Occupazione Stella Nera.
°Abbiamo Perso.
°Fermare Sitta.
°Ma di quale legalità si parla?
°Libera Officina.
°Campagna Astensionista 2010
°Contrastiamo casa pound
°Autogestionecome antidoto
°CORTEO 31dic. 2009

°Mazziati, Sgomberati e Denunciati.

Video
°Aiuti ai terremotati 2012
°A las Barricadas
°Fiera dell'Autogestione e Autoproduzione Parte 1 e 2
°Sacco e Vanzetti
°De Andrè
°Epicentro Solidale
°Errico Malatesta
°Libera, il ricordo dell'ovvio.

Prossime Iniziative.
-Martedì 25 Novembre-
Ore 18.00 Mercatino RossoNero,
"Il Miele in tutte le Salse"
"Cera in tutti gli Stampi"
inoltre MercaBio,
Ricircoliamo e molto altro...

-Venerdì 28 Novembre-
Nuovo obiettivo: 8120 euro per i processi dei centri sociali Libera, Rivoluzio e Soverte di Modena e provincia.
In solidarietà alle decine di persone denunciate suoneranno:
-Eco (Punk/hardcore da Saronno);
-Call The Cops (Raw Punk da Bologna);
-Dystopian Society (Dark Punk da Firenze);
-To Ashes (Hardcore da Bologna);-

-Sabato 29 Novembre-
Sabato 29 Novembre, alla Libera Officina, nella giornata organizzata da USI-MO,
alle ore 23 Grande Concerto dell'Orchestra Rosichino,
Spaghetti Samba da Bologna.


____________________________________________

Solidarietà ai denunciati,
Rilanciamo le lotte,

per gli spazi sociali utogestiti.
D'ora in poi saremo aperti tutti i venerdì fino al raggiungimento dell'obiettivo dei 4.400 euro.
Chi fosse disponibile a darci una mano al bar, all'ingresso, nelle aperture e nelle chiusure è lo/la strabenvenuta.

Comitato di Solidarietà Contro la Repressione
-Sottoscrizioni
-Nadia 50, -Salvio 5, -Tusbo 10, -Colbo 10, -Kenz 20, -Daniela 50, -Sylvie 5, -Libera 67, -Sara 50,
-Baldo 20, -Matteo B. 20, -Mosh 10, -Francesco P. 20, -Collettivo Stella Nera 50 -Fabio B. 100,
-Fra R. 30, -Lia 50, -Fra B. 20, -Max 10, -Sandro 14, -Cena Libera 19 Settembre 250, -Concerto Libera Venerdì 3 ottobre 208,
-Concerto Libera Venerdì 10 ottobre 186, -Cena Libera 17 Ottobre 180,
-Raccolti per Processo Stella Nera 1.508, -Concerto Libera Venerdì 24 ottobre 259,
-Ingresso Libera Sabato 25 ottobre 40, -Pomeriggio Dj Domenica 26 ottobre 75 -Serata Libera 31 ottobre 175
-Concerto Libera Venerdì 7 133
-Totale 3.625


SOLIDARIETA' CONTRO LA REPRESSIONE

Negli ultimi anni sono state molte le esperienze di occupazione a Modena e provincia.
Un percorso lungo, non sempre lineare, che parte dallo sgombero dello spazio sociale Libera e finisce con l’ occupazione dello spazio Stella Nera, passando attraverso l’ occupazione di Rivoluzio a S.Prospero e quella dello spazio Soverte a Carpi.
Un percorso fatto di sperimentazioni, partecipazione e recupero di aree urbane degradate.

Esperienze indipendenti tra loro ma accomunate dagli intenti:
La ricerca di nuove strade per l’organizzazione collettiva, l’autogestione, la diffusione culturale non mercificata, la socialità libera, l’ antirazzismo, l’ antisessismo, le lotte per la salvaguardia del territorio e contro la speculazione, sono solo alcuni degli argomenti che hanno riempito questi spazi, strappandoli all’abbandono cui erano costretti dagli speculatori e dalle giunte comunali.
Allo stesso modo sono state risposte pratiche ad un problema oggettivo per molti, che è quello dell’abitazione.
Una serie di esperienze che hanno visto la partecipazione di compagne e compagni, operaie e operai, studentesse e studenti. Persone che hanno solidarizzato e si sono messe in gioco per la costruzione di questi spazi di libertà. Luoghi che, dopo periodi più o meno lunghi di vita ritrovata, sono tornati all’abbandono da cui provenivano, grazie alle solite logiche di mercato e potere, secondo le quali è preferibile uno spazio vuoto e degradato alla “illegalità” di un'occupazione.

Non è una novità, per noi, constatare che anche nella “democratica” Emilia si faccia uso di certa violenza repressiva.
Se da una parte il “partito” si vanta della sua apertura in campo sociale e culturale, dall’altra non ha mai esitato un secondo nel muovere violenza fisica e giudiziaria verso chi, con la propria attività, si fosse attentato a mettere in dubbio le pratiche istituzionali.
Tutto questo, in ogni caso, non intacca minimamente la nostra volontà di proseguire nella strada intrapresa. Al contrario ci rendiamo conto della sempre più crescente necessità di un cambiamento profondo. Cambiamento verso un futuro in cui partiti e istituzioni non ci saranno più. In cui l’auto-organizzazione svolta in maniera paritaria sarà il metodo con cui la società verrà gestita.

Lo smuoversi dei procedimenti, la volontà di fornire appoggio economico agli imputati nei processi in questione, ma anche e soprattutto la necessità di continuare a lottare in questo senso, ci porta alla decisione di avviare una campagna solidale di autofinanziamento.
Un’ iniziativa che ci permetterà, allo stesso tempo, di approfondire e discutere i temi legati alla repressione.
La cassa di solidarietà che si andrà a costituire grazie queste iniziative non sarà limitata alla raccolta delle spese per i quattro procedimenti in questione, ma ha l’intenzione di estendersi a coprire situazioni analoghe di repressione politica.
Strumenti come questo diventano sempre più importanti e necessari in un clima, come quello attuale, in cui si vedono aumentare a dismisura i disagi causati dalla crisi economica e, allo stesso tempo, aumentare le pene per chi infrange la legge, costruendo esperienze che portano alla condivisione e all’emancipazione da uno stato sempre più assente e, visibilmente, sempre più inutile.

Comitato di Solidarietà Contro la Repressione

http://www.libera-unidea.org/home.htm
https://www.facebook.com/usimodena
https://www.facebook.com/libera.spaziosociale

Continua la Raccolta di firme per installare la Lapide in ricordo dell'Eccidio del 7 aprile 1920 in Piazza Grande e per la restituzione della sede storica dell'USI Modena.
Siamo a 364 per la prima e 301 per la seconda.

-Lapide sull'Eccidio del 7 aprile in Piazza Grande.
-Restituzione sede storica dell'USI.
Tra la fine dell'800 e l'avvento del fascismo la componente anarchica e anarcosindacalista della società modenese era imponente.
Su di una popolazione provinciale di 25
0.000 abitanti la Camera del lavoro USI, anarcosindacalista, contava 17.000 aderenti.
Tante le iniziative ed i giornali fino ad arrivare all'Eccidio del 7 aprile, il furto delle mitragliatrici e gli scontri armati contro i fascisti.
Nulla a Modena ricorda questa storia gloriosa mentre esistono vie intitolate a brigate fasciste, come Monte Kosica, o lapidi a colonialisti fascisti come quella in Piazza Matteotti a Ciro Nasi.
La lapide sul 7 aprile oltre a ricordare un orribile eccidio avvenuto nella piazza principale è il legame rossonero con la storia del nostro passato.

Agli inizi del 1900 la Lega di Muratori acquistò la sede di Via S. Agata al civico 14, dopo la fondazione dell'USI nel novembre 2012 la Lega Muratori aderisce all'Unione e la sede di Via S. Agata diventa la sede camerale ospitando anche i vari gruppi anarchici della città.
Dal giornale “Sempre” stampato in esilio si apprende che la sede è stata conquistata dai fascisti nel 1923.
Dal 1945 nessuno ha più richiesto la restituzione della sede. Noi abbiamo ricostituito la sezione USI Modena nel 2005 ed è giunta l'ora di tornare in possesso di cio' che era nostro.


8 agosto 2008 tutto
sullo sgombero di Libera-
La Libera Officina è in via del Tirassegno 7.
E' la continuazione dell'eperienza dello Spazio Sociale Autogestito
Anarchico Libera.
Libera è stata sgomberata l'8 agosto 2008, la prossima udienza relativa al processo per lo sgombero è prevista per giovedì 6 Novembre 2014, ore 13.


Foto
= 29-30-1 maggio Festa chiusura
= 7 aprile 2011 Piazza Grande
= 2 aprile 2011 Piazza Matteotti
= Sassuolo Antifa 26-2-2011
= I Valsusini a Libera 12-2-2011
= Corteo 31 Dicembre 2010
= Avevo 20, 30 anni fa
= Inaugura la Libera Officina
= Foto e Manifesti 1° Maggio
= 2 Presidi per Joy
= 7 aprile Eccidio+Corteo Alcool
= 2-3-4 Aprile 2010 Benefit
= Presidio contro Casa Pound
= Corteo 31 dicembre 2009
= 14 Nov. Serata ex Caseificio
= 7 Nov. inaug. Biblio Carpi
= 31 ott. 2009 ex Caseificio.
= Novi per Ferrer 13 ott. 2009.
= Azione 6 giu. 2009 Marzaglia

= La Carognata
= 3 gg di Libera Ex Caseificio
= Foto dai vostri siti
= Immagini di Libera all'inizio

A Band canzoni di lotta per la rivoluzione sociale.
Foto del concerto a Lugano

A Band: "Sono di Modena"
musica testo



Biblioteca UNIDEA,

Percorso
Antimilitarismo
Autoproduzioni
Dopo 10 mei dallo sgombero di Libera abbiamo occupato l'ex caseificio.
Tutto sull'Ex
Caseificio Occupato.

<iframe src="http://player.vimeo.com/video/43755128" width="500" height="281" frameborder="0" webkitAllowFullScreen mozallowfullscreen allowFullScreen></iframe> <p><a href="http://vimeo.com/43755128">Aiuti autogestiti. Dalla Libera Officina a San Giovanni di Concordia.</a> from <a href="http://vimeo.com/user5804979">Black_Cat</a> on <a href="http://vimeo.com">Vimeo</a>.</p>